Perché i fiori sono colorati?

fiori colorati su un prato

I colori dei fiori hanno scopi molto significativi. I fiori devono riprodursi. Alcune piante dipendono dall’impollinazione per la loro riproduzione. Per queste piante, i colori sono molto importanti. I fiori dai colori vivaci attirano insetti e api, che contribuiscono maggiormente alla riproduzione delle piante, poiché possono trasportare il polline ad altre piante. I fiori, dunque, sono colorati per attirare gli insetti.

Come funziona l’impollinazione?

I fiori colorati attraggono gli insetti e mentre questi si nutrono delle sostanze generate dalla pianta, parte del polline del fiore si attacca alle loro zampe. Quando gli stessi insetti volano su qualche altro fiore, il polline che avevano raccolto inconsapevolmente si diffonderà su questi nuovi fiori. Questo processo è detto di impollinazione.

Impollinazione. Ape su una margherita. Si nutre e raccoglie inconsapevolmente il polline.

A cosa si deve lo specifico colore di un certo fiore?

Il colore di un fiore è deciso dal genoma ereditario della pianta a cui appartiene. Il colore dei fiori di una pianta viene deciso molto prima della nascita dei fiori e non viene influenzato da circostanza ambientali. Ci sono alcuni pigmenti che causano colori particolari. Gli antociani producono colori come il rosso, il viola, il blu e il rosa; i carotenoidi, che conferiscono colore arancione a carote e pomodori; la clorofilla, che è il pigmento più comune che si trova nelle piante che conferisce il colore verde.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.